CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 40%

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 40%

Grazie al contributo a fondo perduto del GSE (Ministero dell’Ambiente), risparmiate fino al 40%!

Conto Termico, incentivi per l’efficientamento energetico

In vigore a partire dal 1/01/2013 lo stanziamento di 900 milioni per piccoli interventi di incremento dell’efficienza energetica e produzione di energia termica da rinnovabili.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Conto termico.
Il decreto, firmato il 28 dicembre scorso dai Ministeri dello Sviluppo economico, dell’Ambiente e delle Politiche agricole, incentiva la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e i piccoli interventi di efficienza energetica.
Per incentivare i piccoli interventi di incremento dell’efficienza energetica e produzione di energia termica da fonti rinnovabili, sono stanziati 900 milioni di euro annui, 700 per privati e imprese e 200 per le amministrazioni pubbliche.

L’incentivo è stato individuato sulla base della tipologia di intervento in funzione dell’incremento dell’efficienza energetica conseguibile con il miglioramento delle prestazioni energetiche dell’immobile e/o in funzione dell’energia producibile con gli impianti alimentati a fonti rinnovabili.
L’incentivo è un contributo alle spese sostenute e sarà erogato in rate annuali per una durata variabile (fra 2 e 5 anni) in funzione degli interventi realizzati.

Tipologie di intervento incentivabili

​ a) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica;
b) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatore di calore alimentato da biomassa;
c) installazione di collettori solari termici
d) sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore.

Per poter accedere agli incentivi, gli interventi di sostituzione di impianti/apparecchi sopra elencati devono essere realizzati in edifici esistenti e fabbricati rurali esistenti.

In caso di installazione di impianti solari termici, anche abbinati a tecnologia solar cooling, gli interventi possono essere realizzati anche su edifici nuovi.

I generatori di calore alimentati a biomassa possono essere installati anche in sostituzione di impianti di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti.
Climanet, con il proprio staff tecnico e’ in grado di offrire il servizio di consulenza per l’inoltro delle pratiche presso il Gse ed e’ in grado di soddisfare le esigenze di riqualificazione energetica con una gamma di climatizzatori a tecnologia inverter in pompa di calore, Sistemi solari termici, pompe di calore aria acqua e geotermiche, scaldabagni in pompa di calore, tutti prodotti che rientrano nei Cop di riferimento della normativa specifica.

VAI AL GSE
http://www.gse.it/it/Conto%20Termico/Pages/default.aspx

OFFERTE :
PANNELLO SOLARE JUNKERS BOSCH DA 150 LITRI IDEALE PER UNA FAMIGLIA 2/3 PERSONE MODELLO F1/TS150FCB CON SOLAR KIT EURO 1.800 EURO COMPRESO IVA E INSTALLAZIONE

RICEVERAI UN CONTRIBUTO A FONDO PRDUTO DAL GSE DI EURO 710 EURO IN DUE ANNI OLTRE AD UN RISPARMIO SUI CONSUMI DI GAS DI CIRCA 600 EURO ANNUI

PANNELLO SOLARE JUNKERS BOSCH DA 200 LITRI IDEALE PER UNA FAMIGLIA 3/4 PERSONE MODELLO F1/TS200FCC CON SOLAR KIT EURO 2.550 EURO COMPRESO IVA E INSTALLAZIONE

RICEVERAI UN CONTRIBUTO A FONDO PRDUTO DAL GSE DI EURO 710 EURO IN DUE ANNI OLTRE AD UN RISPARMIO SUI CONSUMI DI GAS DI CIRCA 700 EURO ANNUI

PANNELLO SOLARE JUNKERS BOSCH DA 300 LITRI IDEALE PER UNA FAMIGLIA 4/5 PERSONE MODELLO F2/TS300FCB (2COLLETTORI) CON SOLAR KIT EURO 3.400 EURO COMPRESO IVA E INSTALLAZIONE

RICEVERAI UN CONTRIBUTO A FONDO PRDUTO DAL GSE DI EURO 1.421 EURO IN DUE ANNI OLTRE AD UN RISPARMIO SUI CONSUMI DI GAS DI CIRCA 800 EURO ANNUI



× Whatsapp